Inverno 2016/2017..iniziamo a parlarne?
#81
Graziano, post: 8624, member: 76 Ha scritto:Leggendolo mi pare di aver capito che avremmo possibilità solo a fine dicembre e fine gennaio..direi poco

Uhm..non mi sembra però..
Condividi Cita messaggio
#82
Prima di tutto grazie per aver condiviso questa tendenza stagionale, e complimenti. Questo prima di ogni cosa.
Per quanto mi riguarda, sono solo parzialmente d'accordo, ma è solo un mio modestissimo pensiero.
Bravi ancora.
Campobasso
Condividi Cita messaggio
#83
Vim, post: 8627, member: 62 Ha scritto:Prima di tutto grazie per aver condiviso questa tendenza stagionale, e complimenti. Questo prima di ogni cosa.
Per quanto mi riguarda, sono solo parzialmente d'accordo, ma è solo un mio modestissimo pensiero.
Bravi ancora.
[USER=62]@Vim[/USER] ..Sono curioso, in questa fase, di sentire la tua.
Condividi Cita messaggio
#84
Nessun segnale di variazione per ora.

[Immagine: ecmpanel1.gif]
Condividi Cita messaggio
#85
In ogni caso guardando in un range temporale dei 15/20gg sono in linea con le stagionali di stamattina sia sulla durata di questa prima fase dicembrina che nella possibile evoluzione.
Condividi Cita messaggio
#86
Qualcosa si muove..

oggi, 06:34" />   
Condividi Cita messaggio
#87
Si qualcosa sembra muoversi verso metà mese, anche se in maniera poco convinta per ora. Vediamo nei prossimi giorni se magari si comincia a vedere qualcosa di veramente concreto...
Campobasso
Condividi Cita messaggio
#88
Gianfranco, post: 8628, member: 2 Ha scritto:[USER=62]@Vim[/USER] ..Sono curioso, in questa fase, di sentire la tua.

Allora Gianfranco, ti dico la mia ben volentieri.
Dunque, io ipotizzo una fase fredda dal 16/17 del mese, fase che si protrarrà fino al 20/22, praticamente alle porte del Natale; poi, dal periodo 23/25 e fino alla fine dell'anno-primissimi di gennaio (durante le festività natalizie dunque) ci accompagnerà una fase di stampo nordatlantico, con temperature per noi nella media e qualche apporto nevoso, anche discreto, alle quote medio-alte; ma, sempre in un contesto di correnti nord-occidentali.
(Quindi, per il lasso 20-31 dicembre divergo dalla vostra tendenza). [Non escludo, tuttavia, una veloce fase di neve e freddo tra il 28 e il 31 dicembre con nevicate a partire dai 500 metri da noi].
Poi, all'inizio del nuovo anno, prevedo i primi 5-6 giorni di gennaio sotto alta pressione; dal giorno 8-9 gennaio rasoiata artica con neve a quote medie, e correnti fredde settentrionali (anche qui divergo: non vedo un ingresso occidentale "pro-settentrione", con conseguente richiamo mite da noi). Questa rasoiata artica sarà da apripista ad una fase continentale (da collocare attorno al 14-18 gennaio) con termiche di tutto rispetto (nell'ordine, mediamente, di -8/-10 ad 850 hpa ad abbracciare il nordest e sino a -5/-6 nella fascia compresa tra Marche-Molise): in tale fase vedo un coinvolgimento netto del centro e sud Adriatico, in termini di precipitazioni, con ciclogenesi medio-basso tirrenica; registreremo nevicate anche di una certa consistenza, che, sui nostri settori a partire dai 450-500 metri risulteranno anche di un certo spessore; pioggia invece sulla costa.
Passata questa ondata di freddo, che persisterebbe per 4-5 giorni, (in realtà potrebbe essere ben più duratura, anche nell'ordine di una settimana, rappresentando, con tutta probabilità, il momento più importante in termini di neve per la stagione: qui vedo un fine gennaio 2005 bis, ma con core ben più meridionale rispetto ad allora) si aprirà un periodo più mite, destinato ad accompagnarci sin verso la fine del mese. Attorno al 29-31 gennaio, e, molto verosimilmente specie per i primissimi di febbraio, fase molto fredda, ma piuttosto rapida, questa volta a beneficio di nevicate per lo più costiere: l'interno ne risentirà solo, o quasi, in termini di temperature molto rigide.
Ecco, questo molto grossolanamente, quanto ritengo avverrà; in buona sostanza, diverse ondate artiche e via via più ad impronta continentale.
Per il resto di febbraio e marzo, devo ancora valutare qualcosina.
Campobasso
Condividi Cita messaggio
#89
Vim, post: 8637, member: 62 Ha scritto:Allora Gianfranco, ti dico la mia ben volentieri.
Dunque, io ipotizzo una fase fredda dal 16/17 del mese, fase che si protrarrà fino al 20/22, praticamente alle porte del Natale; poi, dal periodo 23/25 e fino alla fine dell'anno-primissimi di gennaio (durante le festività natalizie dunque) ci accompagnerà una fase di stampo nordatlantico, con temperature per noi nella media e qualche apporto nevoso, anche discreto, alle quote medio-alte; ma, sempre in un contesto di correnti nord-occidentali.
(Quindi, per il lasso 20-31 dicembre divergo dalla vostra tendenza). [Non escludo, tuttavia, una veloce fase di neve e freddo tra il 28 e il 31 dicembre con nevicate a partire dai 500 metri da noi].
Poi, all'inizio del nuovo anno, prevedo i primi 5-6 giorni di gennaio sotto alta pressione; dal giorno 8-9 gennaio rasoiata artica con neve a quote medie, e correnti fredde settentrionali (anche qui divergo: non vedo un ingresso occidentale "pro-settentrione", con conseguente richiamo mite da noi). Questa rasoiata artica sarà da apripista ad una fase continentale (da collocare attorno al 14-18 gennaio) con termiche di tutto rispetto (nell'ordine, mediamente, di -8/-10 ad 850 hpa ad abbracciare il nordest e sino a -5/-6 nella fascia compresa tra Marche-Molise): in tale fase vedo un coinvolgimento netto del centro e sud Adriatico, in termini di precipitazioni, con ciclogenesi medio-basso tirrenica; registreremo nevicate anche di una certa consistenza, che, sui nostri settori a partire dai 450-500 metri risulteranno anche di un certo spessore; pioggia invece sulla costa.
Passata questa ondata di freddo, che persisterebbe per 4-5 giorni, (in realtà potrebbe essere ben più duratura, anche nell'ordine di una settimana, rappresentando, con tutta probabilità, il momento più importante in termini di neve per la stagione: qui vedo un fine gennaio 2005 bis, ma con core ben più meridionale rispetto ad allora) si aprirà un periodo più mite, destinato ad accompagnarci sin verso la fine del mese. Attorno al 29-31 gennaio, e, molto verosimilmente specie per i primissimi di febbraio, fase molto fredda, ma piuttosto rapida, questa volta a beneficio di nevicate per lo più costiere: l'interno ne risentirà solo, o quasi, in termini di temperature molto rigide.
Ecco, questo molto grossolanamente, quanto ritengo avverrà; in buona sostanza, diverse ondate artiche e via via più ad impronta continentale.
Per il resto di febbraio e marzo, devo ancora valutare qualcosina.

Mi sarei aspettato però anche un' analisi.. In ogni caso vediamo cosa succede -))
Condividi Cita messaggio
#90
Gianfranco, post: 8638, member: 2 Ha scritto:Mi sarei aspettato però anche un' analisi.. In ogni caso vediamo cosa succede -))


Certo Gianfranco, l'avrei messa non appena ho giusto due minuti in più:-)
Campobasso
Condividi Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 6 Ospite(i)