DICEMBRE 2017
Forse neanche nostre..alla fine andrà a sbattere sempre sul bx molise
Condividi Cita messaggio
Eh vabe dai.. pensiamo alla prossima ormai

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
Condividi Cita messaggio
Appunto..è ripreso a piovere sulla costa.
Condividi Cita messaggio
(20-12-2017, 07:31)Alex1969 Ha scritto: A Termoli PIOGGIA... com'è quella teoria dell'aria continentale, per la quale per nevicare in pianura e praticamente dentro il mare (come Termoli, che è quasi nell'acqua) basta anche una -1 o -2 a 850 hpa??? a Termoli, se a 850 hpa non hai la -8 (o la -10, ancora meglio, per rimanere sul sicuro e non penare), la neve la puoi vedere SOLO in cartolina, o nelle webcam dei paesi di montagna!

Devi avere scorrimento gelido continentale al suolo che ti crei omotermia e vedi se non ti nevica anche con una -2 a 850 hpa... Rolleyes
San Bartolomeo in Galdo (BN) 600 m.s.l.m.
Condividi Cita messaggio
Cmq la rodanata (e quindi per noi la sciroccata) del 27/28/29 potrebbe prendere per noi, nella sua coda, dei risvolti interessanti per le quote medio-alte per lo meno. La coda di GFS invece, fantameteo sia chiaro, dal punto di vista didattico potrebbe dare un esempio di ciò che potrebbe accadere alla fine della seconda decade, sebbene mi auspico in maniera più decisa e ficcante. Ma mancano praticamente due settimane, quindi c'è margine per miglioramenti...
Campobasso
Condividi Cita messaggio
(20-12-2017, 12:39)Iced_Earth Ha scritto: Cmq la rodanata (e quindi per noi la sciroccata) del 27/28/29 potrebbe prendere per noi, nella sua coda, dei risvolti interessanti per le quote medio-alte per lo meno. La coda di GFS invece, fantameteo sia chiaro, dal punto di vista didattico potrebbe dare un esempio di ciò che potrebbe accadere alla fine della seconda decade, sebbene mi auspico in maniera più decisa e ficcante. Ma mancano praticamente due settimane, quindi c'è margine per miglioramenti...

Big Grin Ascolta me: lasciale perdere ste "rodanate" o "articate"...per noi c'è bisogno di altro...(e sappiamo benissimo di che!)
Campobasso
Condividi Cita messaggio
temperatura inchiodata da 12 ore sui 2,2..
dopo imbiancata coreografica tra le 7,00 e le 8,00, ci siamo goduti pure un pò di sole.
adesso pioviggine.. notando che ora soffia da NE mi stupisce non vedere alcun fiocco.
URURI (URURI)
Condividi Cita messaggio
(20-12-2017, 12:47)Vim Ha scritto:
(20-12-2017, 12:39)Iced_Earth Ha scritto: Cmq la rodanata (e quindi per noi la sciroccata) del 27/28/29 potrebbe prendere per noi, nella sua coda, dei risvolti interessanti per le quote medio-alte per lo meno. La coda di GFS invece, fantameteo sia chiaro, dal punto di vista didattico potrebbe dare un esempio di ciò che potrebbe accadere alla fine della seconda decade, sebbene mi auspico in maniera più decisa e ficcante. Ma mancano praticamente due settimane, quindi c'è margine per miglioramenti...

Big Grin Ascolta me: lasciale perdere ste "rodanate" o "articate"...per noi c'è bisogno di altro...(e sappiamo benissimo di che!)

Eh so benissimo cosa ci vuole per noi. Tuttavia la coda dell'articata, così come prospettato ora dai modelli, porterebbe neve in quota e sconfinamenti fino a quote più basse, dopo una bella corposa sciroccata s'intende. Questo notavo. E siccome credo sia certo, per lo meno l'impianto generale, guardavo a cosa ci "usciva" per noi. Il prosieguo è solo un pour parler ora vista la distanza temporale. Però per la fine della prima decade di gennaio forse le cose per noi si aggiustano a dovere. Aspettiamo e vediamo. Mi interessano parecchio le emissioni serali di oggi...
Campobasso
Condividi Cita messaggio
(20-12-2017, 15:52)Iced_Earth Ha scritto:
(20-12-2017, 12:47)Vim Ha scritto:
(20-12-2017, 12:39)Iced_Earth Ha scritto: Cmq la rodanata (e quindi per noi la sciroccata) del 27/28/29 potrebbe prendere per noi, nella sua coda, dei risvolti interessanti per le quote medio-alte per lo meno. La coda di GFS invece, fantameteo sia chiaro, dal punto di vista didattico potrebbe dare un esempio di ciò che potrebbe accadere alla fine della seconda decade, sebbene mi auspico in maniera più decisa e ficcante. Ma mancano praticamente due settimane, quindi c'è margine per miglioramenti...

Big Grin Ascolta me: lasciale perdere ste "rodanate" o "articate"...per noi c'è bisogno di altro...(e sappiamo benissimo di che!)

Eh so benissimo cosa ci vuole per noi. Tuttavia la coda dell'articata, così come prospettato ora dai modelli, porterebbe neve in quota e sconfinamenti fino a quote più basse, dopo una bella corposa sciroccata s'intende. Questo notavo. E siccome credo sia certo, per lo meno l'impianto generale, guardavo a cosa ci "usciva" per noi. Il prosieguo è solo un pour parler ora vista la distanza temporale. Però per la fine della prima decade di gennaio forse le cose per noi si aggiustano a dovere. Aspettiamo e vediamo. Mi interessano parecchio le emissioni serali di oggi...

Iced, aspettiamo le emissioni di stasera come dici e come penso anch'io, e poi ci fai sapere la tua ahaha.. Smile

Intanto non ingranano le precipitazioni sulla nostra verticale,che peccato.
Aspettiamo le ore serali per gli ultimi fronti più organizzati,magari..
Condividi Cita messaggio
(20-12-2017, 07:31)Alex1969 Ha scritto: A Termoli PIOGGIA... com'è quella teoria dell'aria continentale, per la quale per nevicare in pianura e praticamente dentro il mare (come Termoli, che è quasi nell'acqua) basta anche una -1 o -2 a 850 hpa??? a Termoli, se a 850 hpa non hai la -8 (o la -10, ancora meglio, per rimanere sul sicuro e non penare), la neve la puoi vedere SOLO in cartolina, o nelle webcam dei paesi di montagna!

Mmm non è esattamente così, per nevicare con la -2° a 850 hPa ci vuole omotermia creata da uno scorrimento caldo in quota su un'avvezione fredda preesistente. Oppure ci vorrebbe un'invasione continentale pellicolare di quelle veramente toste, ma quelle lì non ti portano solo la -2°, ti portano 10 gradi in meno. Smile

Termoli ha alcune caratteristiche morfologiche tali da beneficiare di inversioni termiche ma non ha le caratteristiche morfologiche per la generazione di un cuscino freddo. Le uniche due volte che ho visto cadere fiocchi a Termoli in situazioni simili sono state la mattina del 4 gennaio 1993 (prima che, ovviamente, girasse in acqua) e il pomeriggio/sera del 29 dicembre 1996, ma parliamo di sovrascorrimenti successivi a irruzioni gelide estremamente rilevanti (-12°/-13°, non -8°) e parliamo di episodi marginali e solo coreografici.

Non è poi così facile come si crede la neve a Termoli. È più facile a Vasto marina, a parità di quota.

In caso di irruzione nordorientale deve essere uniformemente freddo a tutte le quote, ovvero almeno -30° a 500 hPa, -8° a 850 hPa, -3° a 925 hPa. Altrimenti piove. A Termoli anche il discorso della ventilazione al suolo conta, ma (a differenza della Romagna) non tanto per il fattore termico, quanto per il fattore precipitativo, poiché con correnti sparate da NE (come spessissimo avviene in caso di irruzioni nordorientali con ingresso dalla porta della Bora) non abbiamo nessuna barriera orografica solida in grado di creare lo stau che invece Vasto ha, anzi, alle spalle abbiamo la vallata del Biferno che peggiora ulteriormente le cose lasciandoci spesso in ombra pluvio/nivometrica (dicembre 1996, gennaio 1999, febbraio 2009, gennaio 2017).

Diverso è il discorso se le correnti sono da NW, perché in quel caso l'adriatic effect ci premia sempre per la morfologia del nostro tratto di costa. In quel caso nevica ugualmente bene sia da noi, sia a Vasto marina, anche perché si tratta di "trenini" convettivi che scaricano precipitazioni talmente intense che anche se c'è grecale al suolo la componente verticale dell'aria riesce a inibire quella orizzontale, quindi durante il rovescio nevica con +1°, poi quando il rovescio smette torna la bora e schizziamo a +5°. Scenario visto e rivisto mille volte.

Il nostro problema con la bora è questo, la bora non è che ci fa salire la temperatura, la bora a noi ci lascia proprio in ombra.

Se poi puntiamo alla neve quella seria (accumuli abbondantemente a doppia cifra) diventa ancora più complicata la faccenda perché lì ci vuole che anche la struttura barica sia solida e ben organizzata. Le tre configurazioni ottimali per un contributo precipitativo continuo su Termoli sono tre: minimo sul basso Tirreno, minimo sullo Ionio, minimo sul Basso Adriatico/Egeo. Ma, ovviamente, più il minimo è a est, più sono blandi sia il contributo precipitativo sulla sua parte discendente, sia il richiamo caldo sulla sua parte ascendente. Ecco perché con il minimo sul basso Tirreno piove sempre, con il minimo sullo Ionio nevica (e anche tanto) solo se l'irruzione è davvero gelida (sotto i -10° a 850 hPa), con il minimo sul basso Adriatico/Egeo nevica ma non tantissimo.
In avatar: rovescio nevoso in avvicinamento da mare su Termoli il pomeriggio del 16 dicembre 2010
Condividi Cita messaggio


Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 3 Ospite(i)